Maestre accusate di maltrattamenti a Strona


Strona (BI) – 9 Febbraio 2017

Quattro maestre accusate di maltrattamenti in un asilo di Strona nel biellese. Secondo le ricostruzioni dei fatti, questi risalirebbero all’anno scolastico 2015/2016 avendo avuto inizio proprio nei primi mesi del 2016. Le piccole vittime delle maestre accusate, avrebbero tutti un’età compresa tra i quattro ed i cinque anni.
L’inchiesta, coordinata dalla Procura di Biella nella persona del magistrato Mariaserena Iozzo, aveva preso il via da alcune segnalazioni effettuate dai genitori che, insospettiti dai cambiamenti negativi dei figli, si erano rivolti ai Carabinieri. Le indagini durate da Febbraio a Maggio 2016 hanno previsto anche l’uso delle intercettazioni ambientali.

Alcune delle quattro maestre accusate potrebbero continuare a lavorare:

Delle quattro maestre accusate di maltrattamento, a quanto è possibile leggere sull’Eco di Biella, una lavorerebbe ancora nell’asilo, una sarebbe andata in pensione e le altre due sarebbero state trasferite. Le quattro insegnanti sono difese dall’Avv. Alessandra Guarini. La posizione di una quinta maestra accusata inizialmente sarebbe invece stata archiviata.
Pizzicotti sulle braccia, tirate d’orecchie, strattoni ed offese come “maiale, cretino e somaro” sembra fossero il normale “metodo educativo” presente nella Scuola Materna biellese.

Il Gip rigetta la richiesta di sospensione dall’esercizio:

Ad Ottobre 2016, il Giudice per le Indagini Preliminari (GIP) ha rigettato la richiesta di sospensione dal servizio avanzata dalla Procura.

L’Avviso di Conclusione Indagini Preliminari (ACIP):

Il 9 Febbraio 2017 i genitori hanno ricevuto l’Avviso di Conclusione Indagini Preliminari (ACIP). Si attende quindi che, entro i canonici 20 giorni, le maestre accusate, decidano come procedere. In tutto le parti offese sarebbero una trentina appartenenti a tre classi dell’istituto. Fra le famiglie coinvolte in questo brutto caso, una è rappresentata dall’Avv. Giulio Canobbio, Dir. Scientifico de La Via dei Colori.

La Via dei Colori Onlus è a completa disposizione delle Forze dell’Ordine e delle famiglie coinvolte in questo caso terribile. Chiunque avesse bisogno può contattarci attraverso il nostro Numero Verde 800-98.48.71 oppure scrivendo alla mail associazionelaviadeicolori@gmail.com. Dal 2010, La Via dei Colori offre consulenza tecnica gratuita, sostegno legale e psicologico specializzato in casi dubbi o accertati di maltrattamento.


Ilaria Maggi

Informazioni su Ilaria Maggi

Classe '78, fiorentina, perito informatico. Lavora dal 1997 nel Gruppo Lottomatica e dal 2 Dicembre 2010 riveste con enorme orgoglio la posizione di Presidente dell'Associazione La Via dei Colori. Il sopravvenire di un evento traumatico quale è stato lo scoprire che il proprio figlio è stato vittima dei terribili fatti accaduti all'Asilo Cip Ciop di Pistoia, non è riuscito ad intaccare la sua convinzione che "Insieme si può far qualcosa". E' per questo che da quel Dicembre 2010 investe tempo, cuore ed energia nella "nostra" associazione, non solo per mettere la propria esperienza a disposizione di chi si trova a vivere la sua stessa esperienza, ma anche e sopra a tutto per trovare insieme a tutti i suoi preziosissimi collaboratori, una strada in grado di prevenire che certi fatti possano di nuovo accadere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *