skip to Main Content

Anfo (Brescia): maltrattamenti shock alla scuola materna, arrestata maestra

Gravi maltrattamenti in una scuola materna del bresciano. Ad Anfo, comune di 450 abitanti in Valle Sabbia, nel bresciano, la popolazione è senza parole, dopo aver scoperto, grazie alle indagini svolte dai carabinieri, cosa succedeva all’interno della scuola materna.
I bambini che frequentano la materna sono in tutto 16, tra i 3 e i 6 anni, affidati a 2 maestre, 2 assistenti per i piccoli che hanno bisogno di maggiore assistenza, una cuoca.
E proprio una delle maestre avrebbe maltrattatato pesantemente i bimbi, con schiaffi, pizzicotti, strattoni violenti. E un bambino sarebbe stato anche costretto a mangiare il proprio vomito dopo aver rigurgitato.
Scene da film horror, registrate dalle telecamere nascoste dai carabinieri all’interno dell’asilo, dopo aver ricevuto delle rivelazioni in merito a ciò che accadeva all’interno della struttura da un informatore, che ha preferito restare anonimo.
Ciò che era stato rivelato, dopo giorni di registrazioni, si è rivelato vero: a quanto sembra, l’educatrice se la prendeva in particolare con 4 dei 16 bambini: 2 sono figli di stranieri, gli altri 2 hanno qualche problema di adattamento e socializzazione. L’educatrice arrestata ha 52 anni, separata, 2 figli maggiorenni, e insegna nell’asilo di Anfo da settembre.
Sotto choc tutti i genitori, che dicono di non essersi accorti del disagio dei figli.
L’educatrice e’ stata arrestata non appena i carabinieri hanno avuto in mano elementi sufficienti. Lunedì l’interrogatorio di convalida.

Guardate QUI l’episodio al tgcom.

×Close search
Cerca