skip to Main Content

Arezzo, bimbi insultati da suora e maestra

Arezzo, Bimbi Insultati Da Suora E Maestra

Arezzo – 5 dicembre 2017 – Agg. 16 Aprile 2018

Avrebbero insultato i bambini di un asilo di San Giuliano, una frazione di Arezzo: per questo sono indagate una suora, 70 anni, e una maestra, 40. Dalle immagini registrate dalle telecamere nascoste non emergerebbero gravi prove ma gli audio evidenzierebbero insulti e intemperanze verbali nella scuola privata cattolica.

La denuncia dei genitori

Le indagini partono da alcuni genitori che si rivolgono a La Via dei Colori per fare denuncia, a seguito dei racconti dei bambini: urla, atteggiamenti troppo severi, scappellotti e piccoli costretti a mangiare tutto il cibo anche controvoglia, fino a vomitare a casa. Gli inquirenti si avvalgono di intercettazioni.

Insulti a bimbi tra 4 e 5 anni

Sembra non emergano maltrattamenti fisici dai video delle intercettazioni durate almeno trenta giorni. Va tuttavia precisato che non tutti gli ambienti, molto vasti, erano sottoposti a videosorveglianza. A disposizione della magistratura ci sono anche gli audio che evidenzierebbero insulti e intemperanze verbali su bimbi di età compresa tra 4 e 5 anni.

I maltrattamenti verbali

I danni da maltrattamenti verbali non sono inferiori a quelli da violenze fisiche, non dovrebbero dunque essere sottovalutati. Questi elementi portano a una richiesta di interruzione del servizio, respinta dal pm Elisabetta Iannelli che non ritiene di dover prendere provvedimenti restrittivi.

La richiesta di incidente probatorio

Al centro della vicenda ci sono sei bambini. Il Gip Giampiero Borraccia stabilisce che sia una psicologa, la dott. ssa Veronica Andreini, a sentirli. La consulente è incaricata per valutare, entro 90 giorni, se possano affrontare l’incidente probatorio. Se questo sarà disposto, potrà essere coinvolta solo la suora settantenne. Per la giovane maestra emerge un difetto di procedura, nonostante l’accusa resti in entrambi i casi quella di maltrattamenti.

La replica della scuola

Vogliono solo colpire la nostra scuola privata, cattolica, per l’infanzia. Abbiamo 45 bambini e tutto funziona bene. Il 22 dicembre avremo il saggio, venite…” Così rispondono, al Corriere di Arezzo, dalla scuola coinvolta nel caso in questione.

Le famiglie con La Via dei Colori

Due famiglie si sono già rivolte a La Via dei Colori onlus e attualmente sono legalmente seguite dall’Avv. Giulio Canobbio, Direttore del comitato scientifico della nostra associazione.

La perizia

Due famiglie scelgono di non sottoporsi a indagine peritale. Per gli altri quattro bambini la dott.ssa Andreini stabilisce che due di loro sono in grado di rendere testimonianza. Nell’udienza del 16 Aprile il Giudice Fabio Lombardo stabilisce che si procederà a incidente probatorio. Leggi il Comunicato.

La Via dei Colori Onlus è a completa disposizione delle Forze dell’Ordine e delle famiglie coinvolte. Chiunque abbia bisogno può contattarci attraverso il Numero Verde 800-98.48.71 o scrivendo a sos@laviadeicolori.org. Dal 2010, La Via dei Colori offre consulenza tecnica e informativa gratuita. A tutti i soci offriamo sostegno legale e psicologico specializzato in caso di abusi  presunti o documentati.

La vicenda:

  • Ottobre 2016: Alcuni bambini di una scuola cattolica della provincia di Arezzo raccontano di urla e cibo mangiato a forza, fino a vomitare a casa. I genitori sporgono denuncia, partono le indagini con intercettazioni ambientali
  • 5 Dicembre 2017: Una suora, 70 anni, e una maestra di 40 vengono indagate per maltrattamenti sui bambini. Nulla di grave emergerebbe dai video, insulti ai piccoli negli audio. Ambienti vasti, non tutti soggetti a videosorveglianza
  • 16 Aprile 2018: Dopo la perizia della dott. ssa Andreini, viene disposto l’incidente probatorio per due bambini
×Close search
Cerca