skip to Main Content

Bambini maltrattati nell’asilo di Fiumicino

Bambini Maltrattati Nell’asilo Di Fiumicino

Fiumicino (Rm) – 26 Giugno 2019 – Agg. 3 Luglio 2019

Due maestre sono sospese a Fiumicino, dopo le indagini della Squadra mobile di Roma che ha identificato bambini maltrattati nella Scuola d’Infanzia “Isola dei Tesori”.

I campanelli di allarme

Le indagini prendono il via con la denuncia dei genitori di un bambino: da qualche mese il piccolo aveva paura di andare a scuola, era nervoso, aveva scatti d’ira, pianto e aggressività. La famiglia coglie questi campanelli di allarme e si rivolge alle forze dell’ordine.

Bambini maltrattati: umiliati e costretti a stare immobili

La Squadra mobile di Roma, coordinata dalla Procura di Civitavecchia, svolge le indagini, avvalendosi anche di intercettazioni ambientali e telecamere nascoste. Emergono così le violenze fisiche e psicologiche. Bambini maltrattati, umiliati, strattonati, spinti, minacciati, insultati con epiteti come “scemo”, costretti a stare immobili con la testa sul banco, isolati o “confinati” dietro la cattedra. In alcune occasioni una delle maestre avrebbe usato le mani di un bambino per colpirne un altro incitandolo dicendo “più forte” per insegnargli la legge del taglione. I piccoli che tentavano la fuga venivano trascinati dall’altra parte dell’aula.

Due maestre sospese

Nella mattinata del 25 giugno due maestre, M.I. e M.A., vengono sottoposte a misura cautelare: sospensione da pubblico ufficio o servizio per un anno.

Le dichiarazioni del sindaco

“Non vorremmo mai ascoltare notizie del genere – afferma il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino – Le due maestre lavorano in una struttura statale e sono dipendenti statali, non comunali. In ogni caso, come Amministrazione, e dopo gli avvenimenti passati, negli ultimi mesi abbiamo intensificato controlli e attività di supporto per le nostre insegnanti che lavorano nei nidi e nelle materne comunali, a loro tutela ma soprattutto a tutela dei bambini che frequentano tali istituti”.

La formazione per insegnanti

Il Garante dell’Infanzia di Fiumicino, Roberto Tasciotti, fa sapere che da settembre è previsto un progetto di formazione per insegnanti delle scuole dell’infanzia dedicato alla gestione dei fattori di rischio. “Non solo – afferma al Faro onlinela mia proposta vede anche la creazione in ogni plesso scolastico di un ‘Comitato di plesso’, formato da tre genitori e tre insegnanti, per confrontarsi di frequente sulle criticità eventualmente espresse all’interno di quel plesso. Una cosa diversa dal Consiglio di Istituto, organo ormai datato nel tempo e comunque con competenze diverse da quelle che ho in mente. Ciò che si deve creare è uno spazio di confronto costante, per fare in modo di affrontare i problemi prima che diventino tali”.

La Via dei Colori Onlus è a disposizione delle Forze dell’Ordine e delle famiglie coinvolte. Chiunque abbia bisogno può contattarci al Numero Verde 800-98.48.71. O scrivendo a: sos@laviadeicolori.org. La Via dei Colori offre consulenza tecnica e informativa gratuita. A tutti i soci offriamo sostegno legale e psicologico specializzato in caso di maltrattamenti presunti o documentati.

×Close search
Cerca