skip to Main Content

Orvieto, bambini picchiati e umiliati dalla maestra

Orvieto, Bambini Picchiati E Umiliati Dalla Maestra

Orvieto (Tr) – 8 aprile 2016 – Agg. 14 Giu 2018

Bambini picchiati e umiliati in una Scuola d’infanzia di Orvieto. Le accuse di maltrattamenti cadono su una maestra di 47 anni: urlava, strattonava, picchiava e strappava disegni. Sospesa per nove mesi.

La denuncia

Sono i genitori di un bambino a far partire le indagini. Insospettiti dagli improvvisi cambi d’umore del proprio figlio, si recano in Questura per una denuncia. Successivamente si rivolgono a La Via dei Colori Onlus. Attualmente sono rappresentati dall’Avv. Giulio Canobbio del Foro di Genova, Direttore del nostro Comitato scientifico.

Le indagini

Le indagini, coordinate dal Pubblico Ministero Elisabetta Massini, si avvalgono di intercettazioni video e audio, oltre alla raccolta di informazioni e documenti. “E’ evidente l’importanza delle intercettazioni ambientali finalmente possibili dopo l’innalzamento delle sanzioni edittali per il reato di maltrattamenti” dichiara l’Avv. Giulio Canobbio. Con questa attività investigativa gli inquirenti confermano i sospetti dei genitori e della Procura. Umiliazioni ed episodi violenti vengono alla luce.

La misura cautelare

A seguito delle indagini, il giudice dispone la misura cautelare della sospensione dalla pubblica funzione con conseguente interdizione dall’attività lavorativa per nove mesi. “Sono orgogliosa di poter accompagnare le famiglie lungo il difficile percorso verso la giustizia, sostenendole e supportandole anche quando sembra che le indagini non finiscano mai e il dubbio ti logora – dichiara Ilaria Maggi, presidente de La Via dei Colori OnlusCome madre invece provo a seguire la saggezza di mio figlio che a ogni nuovo caso mi ricorda di gioire perché ‘una maestra cattiva fermata vuol dire bimbi salvi e una maestra brava che arriva’“.

I comportamenti della maestra

Nei primi di Giugno 2016 si concludono le indagini preliminari. Sono una trentina i frammenti video e audio ritenuti fondamentali ai fini investigativi. Emergono strattoni, spinte, calci, colpi al viso e alla testa con mani e o con oggetti di vario tipo. E ancora urla, minacce e disegni strappati.

Il processo

La maestra viene rinviata a giudizio nel marzo 2017, è difesa dall’avv. Emilio Festa. Il rinvio è disposto dal giudice Federico Bona Galvagno del Tribunale di Terni. La posizione del Ministero dell’Istruzione è duplice: come responsabile civile, citato dalle famiglie, e come parte civile.

La Via dei Colori Onlus è a disposizione di famiglie e forze dell’ordine. I genitori che volessero contattarci, possono chiamare il numero verde 800-98.48.71 oppure scrivere a sos@laviadeicolori.com

La vicenda giudiziaria

  • 8 Aprile 2016: Una maestra di Orvieto viene interdetta per 9 mesi, con l’accusa di maltrattamenti
  • Giugno 2016: Conclusione delle indagini preliminari
  • 28 Settembre 2016: Udienza preliminare
  • 8 Marzo 2017: Rinvio a giudizio
  • 20 Novembre 2017: Prima udienza dibattimentale
  • 14 Giugno 2018: Ascolto dei primi 10 testi del PM
×Close search
Cerca