skip to Main Content

Bimbo sputa alla maestra, lei fa altrettanto!

Castelnovo di Isola (VI) – 28 Novembre 2013 –

Il bimbo le sputa in faccia e la maestra ricambia ed invita gli alunni a fare lo stesso.

(A cura di Benedetta Maffia)

E’ successo a Vicenza dove Cristina Canevarollo, insegnante nella Scuola Elementare ‘Andrea Palladio’, rischia di essere indagata per abuso di mezzi di correzione nei confronti di un allievo. A segnalare il tutto è stata la madre del bimbo che ha sporto denuncia contro l’insegnate. Spetterà adesso alla magistratura ricostruire i fatti.

Il P.M. Cristina Gava dovrà decidere come procedere negli accertamenti e raccogliere il maggior numero di testimonianze possibili al fine di capire cosa sia realmente avvenuto prima, durante e dopo i fatti denunciati alla Procura.

Sicuramente non è giusto se il bimbo sputa e gli va fatto capire il suo errore, ma come?

Un episodio sconcertante del quale si sta occupando il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensorio “Galileo Galilei” attraverso un’indagine interna. Il piccolo, che da quanto appreso sarebbe problematico a scuola, avrebbe sputato dopo un rimprovero in classe.

È difficile giudicare“, spiegano i genitori degli altri alunni, “Bisognerebbe conoscere bene come sono andate le cose“. Nonostante la maggior parte delle persone conosca la maestra Canevarollo come un’educatrice molto stimata, incapace di un gesto tanto grave, sembrano tutti unanimi nel chiedere che si faccia chiarezza sugli episodi. Qualunque sia infatti il contesto dell’episodio e per quanto si possa assolutamente condannare il comportamento del bimbo, questo non toglie che l’atteggiamento della maestra, qualora fosse confermato, sarebbe davvero increscioso.

Sempre a Vicenza in realtà è successo un altro caso molto simile nel 2016.

Come sempre La Via dei Colori Onlus ha provveduto a mettersi a completa disposizione delle Forze dell’Ordine e delle famiglie coinvolte per comprendere la verità. Chiunque avesse bisogno di un sostegno legale o psicologico specializzato in casi dubbi o accertati di maltrattamenti, può contattarci attraverso il nostro Numero Verde 800-98.48.71 oppure scrivendo alla mail associazionelaviadeicolori@gmail.com

×Close search
Cerca