skip to Main Content

Catania: violentavano bambini di meno di 10 anni e caricavano i filmati sul “deep web”

Puoi leggere l’Articolo di Davide Falcioni per Fanpage.it cliccando QUI.

20130513-110000.jpg

L’operazione della Polizia Postale ha permesso di arrestare quattro persone: si tratta di una delle prime indagini approfondite nel mondo del “web invisibile”.

Quattro persone sono state arrestate in un’operazione antipedofilia coordinata dalla Procura di Catania e condotta dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni, al termine di un’indagine sul “deep web”. Secondo le indagini, coordinate da Marcello La Bella, un gruppo di pedofili avrebbe costretto numerosi minori di età inferiore ai 10 anni, a subire violenze sessuali di ogni tipo. Vere e proprie torture documentate attraverso filmati poi condivisi nel cosiddetto deep web, ovvero il lato remoto del web non accessibile attraverso i normali motori di ricerca. Sono quattro le persone arrestate, tutte accusate a vario titolo di produzione, commercio, divulgazione e detenzione di materiale pedo-pornografico, oltre che di abuso su minori. L’operazione, una delle prime in Italia che ha colpito il “mondo parallelo” di internet, ha permesso di identificare due dei bambini protagonisti dei filmati pedopornografici.

×Close search
Cerca