skip to Main Content

Catanzaro, anziani derisi e picchiati anche nel sonno

Catanzaro, Anziani Derisi E Picchiati Anche Nel Sonno

Settingiano (Cz) – 1 Aprile 2019 – Agg. 7 Giugno 2019

Violenze fisiche e psicologiche nella Rsa San Francesco hospital di Settingiano: anziani derisi e picchiati anche nel sonno, minacciati e costretti a stare tutto il giorno sulla sedia a rotelle nel corridoio. Sedici indagati.

Intercettazioni e perizie

Le indagini prendono il via dalla denuncia di alcuni parenti delle vittime. Sono condotte dalla Guardia di Finanza e coordinate dalla Procura di Catanzaro. Si avvalgono di intercettazioni ambientali audio-video e di perizie tecnico-specialistiche di professionisti del settore sanitario. Emergono così le violenze sugli anziani ospiti.

Anziani derisi e picchiati, costretti a stare seduti immobili

Anziani derisi e picchiati. Persino mentre dormivano. Questo emerge dalle immagini registrate. Le persone ricoverate in struttura erano inoltre costrette a stare intere giornate sulla sedia a rotelle, nel corridoio. Lì si addormentavano in posizioni innaturali, col capo reclinato sulla spalla o sul tavolo.

Sedici indagati

Il Gip del Tribunale di Catanzaro, Francesca Pizii, emette cinque ordinanze di misura cautelare: due operatori agli arresti domiciliari e tre con divieto di dimora nel Comune di Settingiano, dove ha sede la struttura sanitaria. Ad altre undici persone viene notificato avviso di garanzia: il direttore sanitario, quattro infermieri professionali, un’educatrice e altri cinque operatori. Sedici persone sono così indagate a vario titolo per maltrattamenti, sequestro di persona e lesioni colpose.

Al Riesame la posizione di alcuni indagati

A Giugno 2019 si tiene l’udienza dinanzi al Tribunale del Riesame. Il Pm chiede infatti la misura degli arresti domiciliari anche per altri indagati i cui capi di imputazione sarebbero stati ridimensionati rispetto alla gravità dei fatti. “Il Pubblico Ministero – raccontano alcuni avvocati della difesa – ha presentato in aula i video relativi alle indagini e afferenti ai presunti maltrattamenti ed il Collegio del Riesame ha dato un congruo termine per visionare le immagini rinviando l’udienza al prossimo 23 luglio alla quale tutti gli indagati dovranno ripresentarsi.

La Via dei Colori Onlus è a disposizione delle Forze dell’Ordine e delle famiglie coinvolte. Chiunque abbia bisogno può contattarci al Numero Verde 800-98.48.71. O scrivendo a: sos@laviadeicolori.org. La Via dei Colori offre consulenza tecnica e informativa gratuita. A tutti i soci offriamo sostegno legale e psicologico specializzato in caso di maltrattamenti presunti o documentati.

×Close search
Cerca