skip to Main Content

Guizzino, un nuovo sguardo contro la paura

Guizzino, Un Nuovo Sguardo Contro La Paura

È piccolo e nero. E velocissimo. Un pesciolino così potrebbe perdersi negli abissi del mare, tra alghe e anemoni, squali e balene. E invece questa minuscola creatura marina è protagonista in una delle storie più celebri di Leo Lionni (Babalibri).

Tra le meraviglie del mare

Guizzino, nero come una cozza, è così veloce a nuotare che un giorno è l’unico a salvarsi dall’attacco dei grandi tonni. Quando tutta la sua famiglia è sterminata, non si perde d’animo. Fa la cosa più utile in un momento di solitudine. Si mette in viaggio. Alla scoperta delle meraviglie del mare. Murene, cavallucci, barriera corallina, sono raccontati da Lionni con impressionante cura dei dettagli. Minuscoli anch’essi, come dire che nel piccolo è il prezioso. Nel particolare, l’infinito. Nuotiamo con Guizzino in questo abisso profondo ma per niente oscuro. Senza maschera, a pieno ossigeno, a respirare bellezza.

Contro la paura c’è la creatività

Com’è naturale per un viaggiatore ardito, Guizzino trova presto amici. Per loro mare aperto vuol dire rischio. Per lui evitare un rischio è privarsi della propria libertà. È qui che il nostro, in pochi versi, ci dona il pensiero più illuminato sulla paura. Creatività, collettività, collaborazione saranno le parole chiave uscire per dall’impasse. E visione, con Guizzino che è l’occhio di una creatura nuova, forte e combattiva. Non è la pinna per muoversi, non è la coda per scegliere la direzione. È l’occhio per un nuovo sguardo.

Se vuoi scoprire la bellezza di altri albi illustrati, esplora la nostra Biblioteca a colori.

×Close search
Cerca