skip to Main Content

Maestra accusata di maltrattamenti fermata a Vercelli

Maestra Accusata Di Maltrattamenti Fermata A Vercelli

Vercelli, 15 Marzo 2021

Una maestra accusata di maltrattamenti è stata fermata in via precauzionale a Vercelli. La donna, impiegata nella Scuola d’Infanzia “Tommaso Mora” di Via Pietro Micca nel pieno centro cittadino, era sotto indagine dall’inizio del 2020 e quindi poco prima della chiusura per la pandemia. Le indagini quindi hanno avuto l’ulteriore difficoltà di dover essere intervallate dalle numerose chiusure e riaperture per l’emergenza Covid.

Secondo quanto riportato però da La Stampa nonostante la situazione tutt’altro che facile, le indagini avrebbero confermato una condotta non solo inopportuna ma reiterata nel tempo.

Le indagini incastrano la maestra accusata di maltrattamenti

Secondo la ricostruzione della stampa, le segnalazioni dei genitori risalirebbero all’inizio dell’anno 2020. Sempre secondo le ricostruzioni, i primi episodi contestati nelle indagini risalirebbero proprio al Febbraio 2020 e sarebbero stati immortalati anche dalle telecamere nascoste dagli inquirenti.

Le intercettazioni ambientali infatti, per lo più indispensabili in questi casi, avrebbero accertato i comportamenti a dir poco inopportuni messi in atto dalla maestra poi accusata di maltrattamenti.

Un percorso difficile a cavallo della pandemia

Le indagini però non hanno avuto pochi intoppi. Le continue chiusure e aperture dovute alla pandemia hanno reso molto difficile le operazioni degli inquirenti.

La speranza dei genitori era probabilmente che al rientro a scuola dopo l’estate le cose si sarebbero normalizzate. In realtà invece le cose non sono affatto cambiate. Anzi.

Strattoni, schiaffi, punizioni immotivate e grida erano la quotidianità nell’aula dell’indagata. La gravità del comportamento ritenuto dal Pubblico Ministero un “grave indizio di colpevolezza” lo ha convinto a richiedere e ottenere la misura cautelare della sospensione dall’insegnamento.

La maestra violenta sospesa dall’insegnamento

Nei primi giorni di Marzo 2021, indagata e parti offese hanno ricevuto l’Avviso di Conclusione Indagini Preliminari (ACIP) che permetterà alle parti coinvolte di prendere visione del fascicolo di indagini.

Fra le parti offese indicate dal Pubblico ministero, ci sono almeno 12 bimbi, allievi della maestra accusata di maltrattamenti.

Un’altra maestra accusata di maltrattamenti negli scorsi anni

Purtroppo il Vercellese non è nuovo a queste situazioni. Già negli scorsi anni infatti ci eravamo trovati a parlare di un altro caso di maltrattamenti infrastrutturali avvenuto nell’Aprile 2019 nella Scuola d’Infanzia La Coccinella.

Nel Febbraio dello stesso anno anche una Casa di Cura era stata posta sotto sequestro sempre per la medesima accusa di aver assunto operatori che successivamente hanno agito maltrattamenti sugli anziani ospiti della struttura.

Ma purtroppo basta tornare indietro di un altro paio d’anni e nello specifico nel 2017, per trovare un altro caso ancora nella stessa provincia. Nel caso della Scuola d’Infanzia Korczack fu svolta un’indagine nominata “Tutti giù per terra” partita anche in quel caso dalla denuncia di una delle famiglie coinvolte.

La Via dei Colori Onlus si stringe a questi genitori. Siamo a disposizione delle Forze dell’Ordine e delle famiglie coinvolte. Chiunque abbia bisogno può contattarci al Numero Verde 800-98.48.71. O scrivendo a: sos@laviadeicolori.org. La Via dei Colori offre consulenza tecnica e informativa gratuita. A tutti i soci offriamo sostegno legale e psicologico specializzato in caso di maltrattamenti infrastrutturali presunti o documentati.

×Close search
Cerca