skip to Main Content

Maestra denunciata per maltrattamenti

Maestra Denunciata Per Maltrattamenti

ORTA DI ATELLA (CE): 3 Marzo 2015 – Agg. 18/09/2017:

Maestra denunciata nella Scuola Materna Carducci di Via Toscanini a Orta di Atella in provincia di Caserta.
Nella mattina del 3 Marzo 2015 è stata eseguita l’ordinanza cautelare di Divieto di Dimora nei confronti di Caterina Mozzillo con l’accusa di uno dei reati più orribili ovvero il maltrattamento nei confronti di bimbi piccolissimi ed innocenti.

Maestra denunciata: Le indagini

Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise, erano partite nel mese di Dicembre dalla denuncia di un genitore. Il bambino pare manifestasse disagi e cambiamenti del carattere che hanno sollevato il dubbio che qualcosa non stesse andando come doveva.

Il procuratore della Repubblica Francesco Greco, in una nota evidenzia che le telecamere nascoste hanno registrato “diversi episodi vessatori ai danni dei bambini” che potrete vedere anche nel video qui sotto diffuso dalle forze dell’ordine.

Il 19 Marzo del 2015 la XII sezione del Tribunale del Riesame di Napoli, presieduta da Vincenzo Lomonte, ha annullato la misura cautelare nei confronti di Caterina Mozzillo che quindi può decidere di tornare ad insegnare nella scuola. Successivamente anche la maestra Eugenia D’Aniello è stata indagata a piede libero.

Le maestre denunciate, assolte in appello

Nel Settembre 2017 la Corte di Appello di Napoli ha di fatto cancellato la pena data in primo grado e deciso per l’assoluzione completa sia dell’insegnante Mozzino che della D’Aniello. Le motivazioni della sentenza sono che secondo il Giudice «il fatto non sussiste».
I genitori che in primo grado avevano ricevuto un rimborso provvisionale di 1000 euro, oltre a dover eventualmente restituire quanto ricevuto, adesso dovranno decidere se ricorrere in Cassazione per richiedere un’ulteriore revisione della pena.

La Via dei Colori Onlus è a completa disposizione delle Forze dell’Ordine e delle famiglie coinvolte in questo ennesimo tragico evento. Chiunque avesse bisogno può contattarci attraverso il nostro Numero Verde 800-98.48.71 oppure scrivendo alla mail associazionelaviadeicolori@gmail.com. Dal 2010, La Via dei Colori offre consulenza tecnica ed informativa gratuita. A tutti i soci offriamo sostegno legale e psicologico specializzato in caso di abusi (maltrattamenti o quant’altro) presunti o documentati.

LA VICENDA:

  • Dicembre 2014: Partono le indagini grazie alla denuncia di un genitore dei piccoli alunni
  • 3 Marzo 2015: Ordinanza Cautelare di Divieto di Dimora. L’insegnante sarà sospesa momentaneamente anche dal servizio in attesa della decisione del giudice.
  • 19 Marzo 2015: La XII sezione del Tribunale del Riesame di Napoli, presieduta da Vincenzo Lomonte, ha annullato la misura cautelare nei confronti di Caterina Mozzillo. L’insegnante può tornare a scuola.
  • 14 Ottobre 2015: Il GUP di Napoli Nord Dott. Finamore, nel processo celebrato con rito abbreviato, condanna le due maestre Eugenia D’Aniello e Caterina Mozzillo rispettivamente a 10 mesi e 20 giorni e ad 1 anno e 4 mesi. Le due donne dovranno anche risarcire le parti civili rappresentate dall’Avv. Enzo Guida.
    Le maestre, difese dagli avvocati Dezio Ferraro e Filippo Trofino hanno già preannunciato che andranno in appello.
  • 17 Settembre 2017: La Corte di Appello di Napoli ha azzerato la pena assolvendo l’insegnante della scuola dell’Infanzia di Orta di Atella ma anche la sua collega, Eugenia D’Aniello perché «il fatto non sussiste». Maggiori informazioni qui.

×Close search
Cerca