skip to Main Content

Maltrattamenti in asilo a Sermoneta, schiaffi e offese: “Fate schifo”

Maltrattamenti In Asilo A Sermoneta, Schiaffi E Offese: “Fate Schifo”

Sermoneta (Lt) – 6 maggio 2017 – Agg. 4 Apr 2018

A Sermoneta una maestra, 62 anni, viene sospesa per un anno dopo le accuse di maltrattamenti nell’asilo “Donna Lelia Caetani” di Pontenuovo. Ma c’è anche un’altra maestra coinvolta nell’inchiesta.

Le indagini

Le indagini partono su segnalazione di alcune mamme che notano comportamenti non adeguati nella scuola d’infanzia frequentata dai loro figli. Segue l’inchiesta condotta dai Carabinieri del Nas di Latina. Una maestra, A.T., viene sospesa per un anno, su provvedimento cautelare firmato dal gip Laura Matilde Campoli. Il 10 maggio la donna si presenta davanti al Giudice per le indagini preliminari per l’interrogatorio di garanzia. Ma si avvale della facoltà di non rispondere.

Schiaffi e offese: Fate schifo

La donna è accusata di maltrattamenti. Secondo il pm, picchiava i bambini “con schiaffi e sculacciate, li tirava per le orecchie e per i capelli, pizzicandoli sul collo e sulla nuca, li afferrava per le braccia, li strattonava, li trascinava urlando e li minacciava e offendeva proferendo frasi tipo ‘fate schifo’, ‘siete proprio tonti’, ‘ti do una sberla, ti appiccico al muro’, ‘basta con questa risatina da imbecille’, ‘domani sapete che faccio? porto il peperoncino’, ‘ti strappo i capelli ad uno ad uno’… in tal modo infliggendo ai minori umiliazioni e sofferenze morali e materiali, instaurando nella compagine scolastica un clima di terrore dal quale derivava un totale stato di soggezione psicologica”.

Abuso dei mezzi di correzione per la seconda maestra

La seconda maestra coinvolta, F.D.A., è accusata di abuso di mezzi di correzione e di disciplina. Uno di questi sarebbe stato trascinato per le braccia, l’altro punto sulle braccia con una matita appena temperata, un terzo colpito alla testa con una cartellina.

L’udienza preliminare

Il 3 febbraio 2018 è il giorno previsto per l’udienza preliminare, ma viene rinviata al 3 aprile per difetto di notifica a una delle indagate e ad alcune parti offese. Alcuni genitori, dieci tra mamme e papà, annunciano che si costituiranno parte civile. Sono difesi dagli avvocati Valentina Macor, Carmela Massaro, Maria Belli, Fabrizio Cappio e Paolo Pasquali. Il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Giuseppe Cario, rinviato le due maestre a giudizio. La prima udienza dibattimentale è prevista per il 6 giugno, davanti al giudice monocratico.

La Via dei Colori Onlus è a disposizione delle Forze dell’Ordine e delle famiglie coinvolte. Chiunque abbia bisogno può contattarci al Numero Verde 800-98.48.71 . O scrivendo a: sos@laviadeicolori.org. La Via dei Colori offre consulenza tecnica e informativa gratuita. A tutti i soci offriamo sostegno legale e psicologico specializzato in caso di maltrattamenti presunti o documentati.

La vicenda giudiziaria

  • 6 maggio 2017: Una maestra viene sospesa per maltrattamenti all’asilo di Pontenuovo. Un’altra è accusata di abuso dei mezzi di correzione
  • 10 maggio 2017: Interrogatorio di garanzia per Alberta Tullio. La maestra si avvale della facoltà di non rispondere
  • 3 febbraio 2018: L’udienza preliminare viene rinviata per difetto di notifica
  • 3 aprile 2018: Le due maestre sono rinviate a giudizio

 

error: Il contenuto è protetto da copyright
×Close search
Cerca