skip to Main Content

Perfetti o malfatti, a testa in giù si vede di più

Perfetti O Malfatti, A Testa In Giù Si Vede Di Più

Avete mai provato a mettervi a testa in giù? I bambini fanno spesso questo gioco e chissà perché, crescendo, perdiamo la curiosità di guardare le cose da un’altra prospettiva. Di fare capriole.

I cinque malfatti

Il desiderio vi tornerà con Beatrice Alemagna che indaga il mondo bambino nel sorriso e nell’onestà. “I cinque malfatti” (Topipittori) racconta di cinque personaggi, cinque… cosi malfatti. In effetti non si può chiamarli in altro modo questi buffi, anomali, diversi cosi che neanche loro sanno bene a che servono.

Diversi e unici

La loro diversità emerge al primo sguardo: il bucato, il piegato, il molle, lo sbagliato e, appunto, il capovolto. Ma questa bizzarria diventa sfrontata all’arrivo del perfetto, che l’ironia dell’autrice rende più buffo dei buffi! È allora, nel confronto e nello sguardo nuovo, che i cinque malfatti scoprono le loro qualità, le loro risorse. La loro unicità. Guardare loro nuovamente ribalta la nostra visione. Del mondo e di noi. Per scoprirci diversi sì, ma unici, irripetibili.

Per vedere di più

E allora via la rabbia, al bando la vergogna del sentirsi strani. Chi non lo è?  Le pagine di questo albo sono un viaggio dentro sé, fatto con un volo leggerissimo e divertente. Con illustrazioni corpose e parole poche e lievi. Per entrare e saltare. Per fare capriole. E scoprire che a testa in giù vediamo cose che gli altri non vedono.

Cerca altri Libri a Colori

error: Il contenuto è protetto da copyright
×Close search
Cerca