skip to Main Content

Piacenza, arrestate due maestre su denuncia della dirigente

Piacenza, Arrestate Due Maestre Su Denuncia Della Dirigente

Piacenza – 14 novembre 2017 – Agg. 18 Giugno 2019

Sono state arrestate in flagranza di reato, su denuncia della dirigente, due insegnanti della scuola primaria Vittorino Da Feltre a Piacenza. Tra i bimbi maltrattati, anche un autistico. La segnalazione infatti era partita dalla dirigente scolastica, a seguito dei racconti di un’insegnante di sostegno. Non è il primo caso a Piacenza. La Via dei Colori segue diverse famiglie dei bambini del nido La Farnesiana.

Le indagini: un ciuccio messo in bocca con la forza per umiliare

A inizio ottobre gli inquirenti avviano le intercettazioni audiovisive che raccolgono testimonianza di urla, umiliazioni e violenze. In soli cinque giorni sarebbero registrati 37 episodi. “In un caso uno scolaro veniva deriso perché non era in grado di fare quanto richiesto dalla maestra, che a quel punto prendeva un ciuccio e cercava di metterglielo in bocca a forza, tra le risate degli altri compagni” racconta in conferenza stampa il sostituto procuratore Antonio Colonna. Molti episodi “di compressione fisica di varia intensità” (come si legge nell’ordinanza del gip) sono raccolti in due settimane fino a venerdì 10 novembre quando gli agenti decidono di intervenire.

L’arresto in flagranza

Gli agenti stanno visionando le riprese trasmesse in diretta dall’aula quando una delle due maestre prende un bambino per il mento e lo solleva bruscamente. A quel punto intervengono chiamando le maestre fuori dall’aula per non spaventare i bambini, che anzi vengono intrattenuti con giochi vari tra cui una sorta di caccia al tesoro per trovare il ciuccio usato come metodo punitivo.

La denuncia della dirigente

Accade raramente che sia un dirigente a denunciare, per questo diciamo grazie a questa persona che ha avuto a cuore la salute dei bambini, il buon nome della sua scuola e dei suoi insegnanti più validi. A segnalare per prima, un’insegnante di sostegno. Tra le piccole vittime, vi sarebbe infatti anche un bambino con sindrome autistica.

Il rinvio a giudizio

L’udienza è fissata per Gennaio 2019. Tre famiglie decidono di costituirsi parte civile. L’udienza viene rinviata per permettere ai difensori di valutare la richiesta dei genitori. Nel Giugno 2019 le due maestre sono rinviate a giudizio per maltrattamenti. Per una terza persona, alla quale era stato contestato l’abuso dei mezzi di correzione, il Gip Luca Milani dispone il non luogo a procedere. L’avvio del processo è previsto per il 25 Ottobre: quattro famiglie sono costituite parte civile mentre i difensori delle maestre continuano a proclamare la loro estraneità ai fatti contestati.

La Via dei Colori Onlus è a completa disposizione delle Forze dell’Ordine e delle famiglie coinvolte Chiunque abbia bisogno può contattarci attraverso il nostro Numero Verde 800-98.48.71 oppure scrivendo a sos@laviadeicolori.org. Dal 2010, La Via dei Colori offre consulenza tecnica e informativa gratuita. A tutti i soci offriamo sostegno legale e psicologico specializzato in caso di abusi presunti o documentati.

SE VUOI APPROFONDIRE ACCEDI ALL’AREA RISERVATA

×Close search
Cerca