skip to Main Content

Pizzicotti e strattoni sugli alunni

Pizzicotti E Strattoni Sugli Alunni

PORTICI (NA) – Aprile 2014 – Agg. 24 Dic 2014

(A cura di Benedetta Maffia)

Pizzicotti e strattoni sugli alunni, schiaffi, vessazioni e percosse nell’Asilo privato Villa degli Usignoli di Portici. Due insegnanti, Giuseppina Sannino e Caterina Martellone, sono state denunciate per maltrattamenti aggravati ai danni di 11 bambini di età compresa tra i sei mesi e i due anni. Gli agenti del Nucleo Investigativo della polizia locale, diretti dal colonnello Gennaro Sallusto e dal tenente Emiliano Nacar, dopo la denuncia di alcuni genitori, hanno filmato con l’ausilio di microcamere installate nella scuola una serie di abusi perpetrati sistematicamente ai danni dei piccoli alunni, pizzicotti, vessazioni e percosse. Secondo quanto emerso dai filmati – l’indagine è stata coordinata dal PM Giuseppe Cimmarotta – le due donne avrebbero schiaffeggiato, pizzicato, strattonato e anche percorso i bambini. I bimbi in alcuni casi venivano adagiati sui pavimenti dei bagni in attesa del cambio del pannolino, senza essere lavati. Uno dei piccoli inoltre sarebbe stato messo per punizione a testa in giù nel passeggino.

Pizzicotti e strattoni dall’aprile 2014:

Le condotte in contestazione risalgono fino all’aprile del 2014 in presenza della vecchia gestione. La direzione scolastica ha provveduto poi a sospendere dal servizio la Sannino mentre la Martellone si è trasferita presso un’altra scuola in Toscana. La gestione della struttura è stata completamente cambiata così come il personale scolastico.

Come sempre La Via dei Colori Onlus ha provveduto a mettersi a completa disposizione delle Forze dell’Ordine e delle famiglie coinvolte in questo caso terribile. Chiunque avesse bisogno di consulenza tecnica gratuita o di un sostegno legale e psicologico specializzato in casi dubbi o accertati di maltrattamento, può contattarci attraverso il nostro Numero Verde 800-98.48.71 oppure scrivendo alla mail sos@laviadeicolori.org

LA VICENDA:

  • Aprile 2014: Le due maestre sono state denunciate per maltrattamenti aggravati ai danni di alcuni bambini di età compresa tra i sei mesi e i due anni. La direzione scolastica ha provveduto poi a sospendere dal servizio la Sannino mentre la Martellone si è trasferita presso un’altra scuola in Toscana.
  • Settembre 2014: L’Asilo riapre con una Nuova Gestione e nuovo corpo docente.
  • 20 Dicembre 2014: Richiesto il rinvio a giudizio per le due donne.  Si attende l’Udienza Preliminare.
  • 22 Dicembre 2014: L’avvocato Sergio Perillo, difensore della Sannino, annuncia che durante il corso dell’Udienza Preliminare richiederà che venga predisposta una perizia sui video atta a rilevare l’effettiva gravità dei comportamenti tenuti dalle due donne e l’effettiva responsabilità delle stesse. Secondo l’avvocato della donna infatti «bisogna fare molta attenzione a non creare un mostro. Per quanto ne sappiamo – continua l’avvocato – ci risultano concluse le indagini e ci aspettavamo la richiesta di rinvio a giudizio. Siamo al cospetto di in una vicenda nella quale tanto un gip quanto il tribunale per il Riesame non hanno ritenuti degni di rilievo i filmati proposti dall’accusa ed hanno parlato di ricostruzione immaginaria operata dalla Procura. Si tratta di filmati di pessima qualità – aggiunge ancora – di spezzoni che durano pochi secondi e non danno conto di riprese durate mesi e mesi. Quello che è emerso con certezza è che la signora Sannino da 20 anni svolge la professione di puericultrice e nel corso della sua carriera ha sempre ricevuto la fiducia delle famiglie senza dare adito ad alcun dubbio sul suo operato. Parliamo di una professionista che mai ha maltrattato un bambino e non avremo difficoltà a dimostrarlo nel giudizio».
  • 24 Dicembre 2014: Il GIP e la la Procura di Napoli dichiarano insufficienti le immagini e si rifiutano di predisporre l’arresto delle due maestre. Quattro delle Undici Famiglie coinvolte dichiarano che si costituiranno Parte Civile nel processo.
×Close search
Cerca