skip to Main Content

Pordenone, quattro maestre sotto accusa per botte e urla

Pordenone, Quattro Maestre Sotto Accusa Per Botte E Urla

Pordenone – 3 Marzo 2018

Botte e urla, umiliazioni e teste sbattute sui banchi. Due maestre indagate e raggiunte dall’ordinanza di misura cautelare che ne prevede l’interdizione. Le donne, di 46 e 20 anni, insegnavano nell’asilo nido e scuola materna privata “La piccola Perla” di Orcenico Superiore, Pordenone. Entrambe sono accusate del reato di maltrattamenti (572 c.p.). Oltre alle due donne interdette, indagate anche due insegnanti e un inserviente che pare sapessero tutto.

Botte e urla, umiliazioni e teste sbattute sui banchi

Le indagini, coordinate dalla procura di Pordenone e dal Colonnello Marco Campaldini, sembrano partite dalla denuncia di alcuni genitori impensieriti dai cambiamenti improvvisi e apparentemente immotivati dei bambini.
Le telecamere nascoste avrebbero confermato i dubbi. Botte e strattonamenti anche per futili motivi, come un bimbo che faceva cadere l’acqua o una sedia spostata che faceva ridere i piccoli. Umiliazioni e teste sbattute sui banchi, schiaffi alla testa, alle guance, alla nuca. Vessazioni e urla, anche a pochi centimetri dal viso, sembra fossero all’ordine del giorno, tanto da terrorizzare i bambini.

Scuola sotto sequestro​

A seguito delle indagini, la scuola finisce sotto sequestro. La struttura, che comprendeva sia l’Asilo Nido sia la Scuola materna, viene chiusa nella mattina del 3 Marzo 2018. Alle due maestre è imposto, in via cautelativa, il divieto di lavorare in qualsiasi ente pubblico o privato. L’interdizione è disposta dal gip Monica Biasutti. L’accusa è di aver maltrattato circa 20 dei loro alunni con età inferiori ai 6 anni.

Le urla della maestra: Se mi mettono le telecamere, vengono i carabinieri

Una pazza sono io… una pazza” è una delle frasi intercettate nella sala mensa dell’asilo, come si legge su Il Gazzettino. La maestra urla e afferma: “Il primo che apre la bocca, ti giuro, che si alza, va avanti e non mangia… Il primo che parla gli sbrego la maschera… Se mi mettono le telecamere, qua mi vengono i carabinieri subito”. L’interrogatorio di garanzia è previsto per il 9 marzo.

La Via dei Colori Onlus è a completa disposizione delle Forze dell’Ordine e delle famiglie coinvolte. Chiunque abbia bisogno può contattarci attraverso il nostro Numero Verde 800-98.48.71 oppure scrivendo alla mail sos@laviadeicolori.org. Dal 2010, La Via dei Colori offre consulenza tecnica e informativa gratuita. A tutti i soci offriamo sostegno legale e psicologico specializzato in caso di abusi presunti o documentati.

Il Video

 

La vicenda giudiziaria:

  • Gennaio 2018: Installazione delle telecamere nell’asilo di Orcenico Superiore
  • 3 Marzo 2018: Interdizione per due maestre e scuola sotto sequestro. Altre due insegnanti e un inserviente indagati per maltrattamenti
  • 9 Marzo 2018: Interrogatorio di garanzia
error: Il contenuto è protetto da copyright
Close search
Cerca