skip to Main Content
Condanna Di Un Mese A Settimo, Il Pm Chiede La Derubricazione Del Reato

A circa un anno dal patteggiamento di Liliana Brunelli, arriva la condanna a Franca Scorpioni per i maltrattamenti nell’asilo nido Papà Cervi di Settimo Torinese. Il giudice del Tribunale di Ivrea, Elena Stoppini, condanna la donna a un mese di reclusione per abuso dei mezzi di correzione nei confronti di un solo bambino. “Perplesso” si dice l’avv. Giulio Canobbio, difensore delle parti civili.

La dichiarazione dell’avv. Canobbio

Mi lascia perplesso – dice l’avvocato Canobbio, direttore del Comitato scientifico de La Via dei Colori onlus – che sia stato lo stesso Pubblico Ministero a chiedere la derubricazione del reato. Dopo aver esercitato l’azione penale per maltrattamenti ex art. 572 trovo anomala la richiesta di condanna per abuso dei mezzi di correzione, soprattutto considerando che in questo tipo di procedimenti la prova principe resta sempre quella delle intercettazioni ambientali”. Facendo riferimento a degli episodi di schiaffi dati a un bambino, l’educatrice è stata condannata a un mese di reclusione. La pena era stata definita “incongrua” dallo stesso Canobbio anche per Liliana Brunelli che a marzo 2018 aveva patteggiato 21 mesi.

La Via dei Colori onlus è l’associazione punto di riferimento in Italia per minori e minoranze vittime di maltrattamenti in strutture scolastiche e assistenziali. Attualmente, oltre a effettuare ricerca e formazione nell’ambito della prevenzione agli abusi, segue più di 700 persone offese offrendo consulenza tecnica legale, psicologica e di orientamento, dando il proprio supporto a oltre 150 processi in Italia.

×Close search
Cerca