skip to Main Content

Potenza, maltrattamenti in una casa di riposo

Potenza, Maltrattamenti In Una Casa Di Riposo

Lagonegro (Pz) – 8 Maggio 2019

Maltrattamenti nella casa di riposo “Cosentino” a Lagonegro, Potenza. In manette coordinatrice e operatrice socio-sanitaria. Per una terza persona, disposto il divieto di dimora in un raggio di cento km.

Maltrattamenti nella casa di riposo: anziani percossi e umiliati

Dalle indagini emerge che gli anziani, per la maggior parte non autosufficienti, venivano sottoposti a violenze sia fisiche che psicologiche. In particolare al momento dei pasti e dell’igiene personale. Urla, percosse, intimidazioni e ingiurie anche da parte della coordinatrice che avrebbe dovuto vigilare sul corretto andamento della struttura e invece non solo assisteva senza intervenire ma compiva atti violenti in prima persona.

La somministrazione errata di farmaci

Pare che la donna consentisse la somministrazione di terapie farmacologiche da parte di operatori socio-sanitari e persino di inservienti. E che si trattasse anche di terapie errate.

Due arresti e un divieto di dimora

Due donne finiscono ai domiciliari con l’accusa di maltrattamenti pluriaggravati e abbandono di persone incapaci. Il Gip di Lagonegro dispone anche il divieto di dimora in un raggio di cento chilometri dalla casa di riposo per un’altra operatrice socio-sanitaria.

L’ordinanza cautelare

I fatti sono allarmanti e gravi – si legge nell’ordinanza – Gli atti di violenza originati da un incomprensibile atteggiamento di astio e disprezzo verso taluni pazienti in particolare si sono manifestati in modo chiaro nel corso delle intercettazioni che hanno permesso di rilevare in un periodo complessivo di due mesi circa trenta episodi di rilievo penale posti in essere da una operatrice in danno di svariati degenti. La Procura di Lagonegro ha scelto di non diffondere le immagini relative agli episodi di vessazione subiti dalle vittime per tutelare il loro diritto alla riservatezza e per non aggravare il pregiudizio all’onore e al decoro degli anziani”.

La Via dei Colori Onlus è a disposizione delle Forze dell’Ordine e delle famiglie coinvolte. Chiunque abbia bisogno può contattarci al Numero Verde 800-98.48.71. O scrivendo a: sos@laviadeicolori.org. La Via dei Colori offre consulenza tecnica e informativa gratuita. A tutti i soci offriamo sostegno legale e psicologico specializzato in caso di maltrattamenti presunti o documentati.

 

×Close search
Cerca