skip to Main Content

Professoressa frattura due costole.

Professoressa frattura due costole a MacerataMacerata – 29 marzo 2015 –

Professoressa accusata di aver fratturato due costole ad un’allieva. Arriva come un fulmine a ciel sereno la dichiarazione choc di una mamma che vuole giustizia. La sua bimba di 12 anni iscritta alla seconda media, sarebbe stata aggredita dalla sua insegnante durante una lezione. La professoressa insegna anche in un’altra scuola.

Professoressa accusata di maltrattamenti: i fatti.

«La professoressa –racconta la madre – senza dare spiegazioni, ha preso i gomiti di mia figlia, li ha sbattuti con forza sul banco e poi le ha spinto il banco contro».
Secondo la ricostruzione dei fatti, l’urto della parte superiore del busto contro il banco avrebbe provocato la microfrattura dell’ottava e della nona costola oltre ad un ematoma interno al seno destro.
Sentiti sui fatti, i compagni di classe hanno sostanzialmente confermato tutto il racconto: «La professoressa stava parlando con una studentessa seduta dietro mia figlia – racconta la madre –. Essendo mia figlia più alta di statura, si è abbassata accovacciandosi un po’ sul banco. E poi è avvenuto il fatto».
«Subito gli è stato impedito di uscire – ha continuato la mamma – perché mia figlia voleva comunicarlo alla preside. Poi invece la professoressa l’ha cacciata dall’aula, ma una bidella esterna le ha impedito di comunicare l’episodio alla dirigente scolastica dicendo che non era successo niente di grave. Dopo dieci minuti la ragazza ha chiesto di poter rientrare in aula e l’insegnante ha risposto: ‘Basta che non disturbi più la lezione’, senza chiederle nemmeno come stesse»

Non appena è uscita da scuola, la ragazza ha raccontato tutto alla madre che all’ora di pranzo ha avvisato la preside la quale ha dato immediatamente pieno supporto alla famiglia della vittima così come l’intero corpo docente. Subito dopo mamma e figlia sono state al pronto soccorso dove la bimba ha avuto una prognosi di trenta giorni.
Il giorno seguente la madre ha sporto denuncia contro la professoressa e subito sono partite le indagini coordinate dai carabinieri.

«Purtroppo i presidi hanno le mani legate in questi casi – dice la mamma – ma mia figlia è una brava ragazza, ha la media dell’otto ed è tranquilla. Nonostante il dolore, l’indomani è tornata a scuola e non ha fatto un giorno di assenza. La professoressa si comporta come niente fosse, le ha detto solo un ‘mi dispiace’. Insegna tranquillamente, d’altronde stiamo in Italia e non è stata allontanata da chi di dovere».

Restano da comprendere i motivi per i quali l’insegnante abbia messo in atto questo terribile gesto.

×Close search
Cerca