skip to Main Content

#ventiquattro: 2 Dicembre 2009 – h 12:26 #iostoconMattia

#ventiquattro: 2 Dicembre 2009 – H 12:26 #iostoconMattia

h12-26Dicembre 2009. Sono le ore 12:26 del mattino.

Caterina è ancora in ufficio, ma ora è più tranquilla: quella telefonata l’ha rassicurata. Sa di essere un po’ apprensiva, ma si consola pensando che le maestre, in fondo, non le hanno mai rimproverato di chiamare durante la giornata.
E’ quasi l’ora di pranzo. Suo marito Riccardo è a Milano per lavoro. Tra qualche minuto lo chiamerà per salutarlo…
Squilla il telefono…
Caterina guarda il numero sul cellulare: è il Nido.
Il cuore le salta in gola.. come mai chiamano? Cosa è successo? Risponde concitata
“Pronto..”…
Caterina ascolta.. senza parole.. senza fiato..
Caterina ascolta una voce che le dice quello che nessuna mamma vorrebbe mai sentirsi dire.. Caterina fatica a capire tutte le parole, solo due le riecheggiano nella testa: “Mattia” e “ospedale”..

Ancora stordita dalla telefonata, esce di corsa dall’ufficio si dirige verso l’ospedale di Pistoia, probabilmente arriverà prima lei dell’ambulanza perché l’ufficio è proprio lì dietro…

E mentre le parole “corri al pronto soccorso stanno portando Mattia con il 118 per un arresto respiratorio” le risuonano incessantemente nella testa, il tempo sembra infinitamente lungo, eppure va talmente veloce che probabilmente ci mette due minuti a raggiungere il parcheggio e ad entrare per chiedere dove si trova Mattia…

Cronaca di una giornata che doveva essere “normale”:

#ventiquattro : 2 Dicembre 2009 – H 8:00

#ventiquattro : 2 Dicembre 2009 – H 8:30

#ventiquattro : 2 Dicembre 2009 – H 9:00

#ventiquattro : 2 Dicembre 2009 – H 9:30

#ventiquattro : 2 Dicembre 2009 – H 10:30

#ventiquattro : 2 Dicembre 2009 – H 11:55

×Close search
Cerca