skip to Main Content

Schiaffi sugli alunni dell’asilo di Varallo (VC)

Schiaffi Sugli Alunni Dell’asilo Di Varallo (VC)

Varallo Sesia (Vc) – 7 Marzo 2019 – Agg. 27 Gennaio 2020

Schiaffi sugli alunni, pizzichi, strattoni e urla. Così venivano trattati i bambini di un asilo di Varallo Sesia, in provincia di Vercelli. La maestra di 41 anni, inizialmente sospesa nel Marzo 2019 in via cautelare, è stata poi rinviata a giudizio a valle dell’Udienza Preliminare nel Gennaio 2020.

Il racconto dei bambini spaventati

Le indagini partono all’inizio dell’anno scolastico con i racconti dei presunti pizzichi e schiaffi agli alunni di 4 e 5 anni: spaventati dalla maestra i bimbi non volevano andare a scuola. Sebbene il rifiuto di andare a scuola non sia necessariamente indice di un maltrattamento, è fenomeno da osservare nei bambini. Soprattutto se accompagnato dal racconto delle motivazioni. I genitori in questo caso danno ascolto ai bimbi e si rivolgono ai Carabinieri per approfondire la vicenda.

I maltrattamenti: urla e strattoni, schiaffi e pizzichi

L’inchiesta, condotta dal Nucleo operativo e radiomobile (NORM) di Borgosesia e Varallo, e coordinata dalla Procura di Vercelli, rileva le violenze fisiche e psicologiche compiute nella scuola d’infanzia. Urla e strattoni, pizzichi e schiaffi agli alunni. I bambini vengono allora ascoltati, nella forma dell’audizione protetta, e hanno modo di raccontare ciò che accadeva in classe.

Maestra sospesa per maltrattamenti

Il Gip del tribunale di Vercelli dispone la misura cautelare nei confronti della donna, 41 anni. La maestra è sospesa per aver distribuito pizzicotti e schiaffi sugli alunni che le erano stati affidati. L’indagata avendo ricevuto l’ordinanza cautelativa, visto i presunti maltrattamenti e il rischio che reiteri il reato che l’ha vista protagonista di maltrattamenti e schiaffi sugli alunni, non può svolgere l’attività di insegnamento.

La conferma della misura cautelare

A Giugno 2019 il Tribunale del Riesame, interpellato su ricorso della difesa, conferma la misura cautelare. La donna resta sospesa. Intanto viene annunciato che alcuni bambini verranno riascoltati nell’ambito di un incidente probatorio.

Il rinvio a giudizio

Il 26 Settembre 2019 la Procura richiede la fissazione dell’Udienza Preliminare per la maestra indagata. La donna andrebbe a processo per rispondere di maltrattamenti con pizzicotti, urla e schiaffi sugli alunni dell’asilo in cui lavorava nel vercellese. L’udienza preliminare svoltasi il 21 Gennaio 2020 davanti al Giudice per le Indagini Preliminari (GIP) di Vercelli si conclude col rinvio a giudizio dell’insegnate. Il processo a carico della maestra accusata di aver maltrattato gli alunni della sua classe, avrà inizio a Marzo 2020 come riportato da Valsesia Notizie.

La Via dei Colori Onlus è a disposizione delle Forze dell’Ordine e delle famiglie coinvolte. Chiunque abbia bisogno può contattarci al Numero Verde 800-98.48.71. O scrivendo a: sos@laviadeicolori.org. La Via dei Colori offre consulenza tecnica e informativa gratuita. A tutti i soci offriamo sostegno legale e psicologico specializzato in caso di maltrattamenti presunti o documentati.

 

SE VUOI APPROFONDIRE ACCEDI ALL’AREA RISERVATA

×Close search
Cerca